Performance anti Trump: Shia LaBeouf spintona provocatore e viene arrestato in diretta

Arresto in diretta streaming per l'attore americano Shia LaBeouf, "reo" di aver spintonato un provocatore durante una performance anti Trump organizzata dall'attore a New york davanti al Museo delle immagini in movimento.

Nell'area è stata piazzata una telecamera che trasmette live h24 ed è a disposizione di chiunque voglia ribadire - in riferimento al presidente americano Donald Trump - lo slogan "he will not divide us" (lui non ci dividerà).

Ma cosa è successo in dettaglio? Davanti alla telecamera si vede arrivare un giovane che dopo essersi avvicinato con fare amichevole a LaBeouf gli dice all'improvviso "Hitler non ha fatto niente di male".

L'attore a quel punto reagisce alla provocazione di stampo neonazista e spintona il ragazzo per poi allontanarsi, ma poco dopo viene circondato da solerti poliziotti che lo ammanettano e lo portano via. LaBoeeuf è stato rilasciato poco dopo. Già qualche giorno fa un provocatore aveva scandito davanti alla telecamera alcuni mantra dei "suprematisti bianchi americani" facendo infuriare anche in quel caso LaBeouf.

Intanto Donald Trump ha firmato l'ordine per la costruzione del muro al confine con il Messico, in un paese, gli Stati Uniti, che a pochi giorni dall'insediamento del nuovo comandante in capo sembra sempre più spaccato a metà.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO