Casal di Principe: villa confiscata alla camorra diventa centro per disabili - video

La ex villa di Walter Schiavone, fratello del capoclan dei casalesi "Sandokan", diventa un centro per disabili.

A Casal di Principe è stata inaugurata la struttura che vedrà la sua apertura operativa tra un paio di mesi.

La villa, oltre 900 metri quadri su tre livelli, è uno dei beni confiscati alla Camorra. Lo stato, e nella specifica occasione la Regione Campania, lo riutilizza ora come centro sportivo e di riabilitazione per ragazzi con disagi mentali.

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo de Luca, ha commentato così: "È una giornata simbolica per la necessità di tenere viva la battaglia contro i poteri criminali, ma anche simbolica perché è la dimostrazione che i poteri criminali possono essere sconfitti. Simbolica perché passiamo da un simbolo di violenza e sopraffazione a un simbolo di solidarietà, un servizio per i cittadini".

"Siamo orgogliosi come regione Campania per aver finanziato questo progetto e credo che potrà essere un simbolo di rinascita e anche di riscatto dell'immagine di tutte queste terre", ha aggiunto il governatore.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO