Reggio Calabria: prendeva a schiaffi i bambini, insegnate sospesa

Le telecamere nascoste hanno inchiodato la donna di 66 anni.

Le telecamere nascoste l'hanno inchiodato mentre, oltre a usare un fischietto per ristabilire l'ordine, a minacciare e a prendere a schiaffi i bambini, urlava anche contro i bambini "vi faccio saltare il cervello". Per questo una maestra delle elementari di 66 anni di una scuola di Reggio Calabria è stata arrestata per maltrattamenti aggravati.

A far partire le indagini è stata la denuncia dei genitori di un bambino; il bambino aveva più volte mostrato insofferenza nei confronti delle lezioni, per paura delle minacce e non solo perpetrate, da quanto è stato ricostruito dagli inquirenti, dalla donna. Non è difficile capire perché i bambini fossero così spaventate, se si considera che la donna era solita anche brandire un bastone che sbatteva sulla cattedra per richiamare l'ordine.

L’insegnante è stata anche ripresa mentre trascinava per i capelli un bambino. Visti i numerosi elementi raccolti, il Gip ha accolto la richiesta di misura cautelare formulata dal pubblico ministero a carico dell’indagata.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO