Omicidio Luca Varani, le richieste del pm: “30 anni per Foffo e processo per Prato”

marco-prato.jpg

A poco meno di un anno dall’omicidio di Luca Varani, il ragazzo di 23 anni torturato e massacrato in un’abitazione in zona Collatino a Roma, il pm Francesco Scavo ha avanzato le proprie richieste nei confronti dei due indagati per quel delitto, Manuel Foffo e Marco Prato, entrambi indagati per concorso in omicidio volontario aggravato dalla crudeltà e dai futili motivi.

Nel corso dell’udienza davanti al gup Nicola Di Grazia, il pm ha chiesto 30 anni di carcere col rito abbreviato per Manuel Foffo e il rinvio a giudizio davanti alla Corte d’Assise per Marco Prato. Questo perché è stato proprio lo stesso Foffo a chiedere il rito abbreviato, puntando ad approfittare dello sconto di un terzo della pena in caso di condanna.

Prato, invece, ha optato per il rito ordinario e il processo davanti alla Corte d’Assise. Oggi, durante l’udienza, ci sono state anche le richieste avanzate dalle difese di parte civile. I genitori di Luca Varani, attraverso i loro legali Andrea Florita e Alessandro Cassiani, hanno chiesto un risarcimento complessivo di 4 milioni di euro (2 milioni a Prato, altri due a Foffo) e una provvisionale di un milione di euro.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO