Clan Casalesi: 46 arresti. Scoperta gestione di un poker online illegale

Nuova operazione dei carabinieri di Caserta che hanno arrestato 46 persone legate a vario titolo al clan dei Casalesi. Il blitz è scattato in Campania, Lazio, Calabria ed Emilia Romagna.

Le persone raggiunte da ordinanze di misure cautelari gestivano in modo illegale una piattaforma di gioco d'azzardo online: il clan teneva per sé il 60% dei guadagni.

A giocare con la piattaforma illegale erano alcuni esercenti che venivano obbligati a farlo. Il clan dunque prima costringeva gli esercenti a giocare, poi incassava una parte cospicua dei guadagni.

I carabinieri hanno effettuato il blitz nelle province di Napoli, Benevento, Viterbo, Parma, Caserta, Catanzaro e Cosenza dopo un provvedimento emesso dal Tribunale di Napoli su richiesta della Dda.

I 46 coinvolti sono responsabili a vario titolo di associazione di tipo mafioso, ricettazione, estorsione, illecita concorrenza con minaccia o violenza, intestazione fittizia di beni, associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi, aggravati dal metodo mafioso.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO