Roma, truffa alle assicurazioni con falsi incidenti: arrestati medici e avvocati - Video

Falsi incidenti stradali per truffare le compagnie di assicurazione, un film visto e rivisto che questa volta riguarda 21 incidenti fantasma architettati tra Civitavecchia e Roma. Ad eseguire indagini e arresti, sono stati i carabinieri del comando provinciale.

Otto in tutto le persone finite in manette per quella che è considerata un’associazione per delinquere responsabile di aver ideato e messo in atto nel giro di due anni, dal 2013 al 2015, i 21 falsi sinistri finalizzati a ottenere indebiti risarcimenti dalle assicurazioni.

Sono state eseguite numerose perquisizioni domiciliari, in ospedali pubblici e cliniche private. Per tutti e 21 i casi di finti incidenti erano state avanzate richieste di risarcimento per più di 500.000 euro, soldi in larga parte erogati dalle compagnie assicurative.

L'inchiesta è stata coordinata dalla procura del Tribunale di Civitavecchia il cui gip, su richiesta del pm, ha emesso le ordinanze di custodia cautelare a carico di sei medici e due avvocati mentre per altri tre medici è scattato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Tutti i dottori raggiunti dai provvedimenti restrittivi lavorano, a Roma e Civitavecchia, nel settore pubblico e nel privato.

L'accusa mossa agli indagati è di associazione per delinquere finalizzata ai reati di truffa, falso di vario genere e sostituzione di persona.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO