Arezzo, 18enne uccide il padre dopo una lite

L'omicidio a fucilate attorno alla mezzanotte e mezza; il ragazzo si è subito costituito.

omicidio suicidio caserta carabinieri

Nella serata di ieri è scoppiata la lite tra il padre, Raffaele Ciriello, 51 anni, e il figlio 18enne. Verso mezzanotte e mezza, nel pieno del litigio, la tragedia: il ragazzo imbraccia il fucile e spara al padre, uccidendolo; subito dopo chiama i carabinieri e si costituisce.

Tutto è avvenuto in una villetta alle porte di Lucignano, provincia di Arezzo. La doppietta usata per l'omicidio era regolarmente detenuta in casa e sarebbe stata utilizzata al culmine dell'omicidio.

Subito dopo, il ragazzo ha chiamato il 118 e si è denunciato. Sul posto sono arrivati anche i soccorsi, ma non c'è stato nulla da fare. Ancora da chiarire i motivi che hanno provocato la tragedia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO