Texas, nuova legge sull'aborto: i medici potranno mentire

Con lo scopo di nascondere eventuali malformazioni del feto ed evitare così l'interruzione di gravidanza.

A pro-life activist demonstrates in front of the US Supreme Court during the 44th March For Life in Washington, DC, January 27, 2017. Anti-abortion advocates descended on the US capital on Friday for an annual march expected to draw the largest crowd in years, with the White House spotlighting the cause and throwing its weight behind the campaign. / AFP / JIM WATSON        (Photo credit should read JIM WATSON/AFP/Getty Images)

In Texas prosegue l'ondata restauratrice che ha preso vigore in seguito all'elezione di Donald Trump come presidente degli Stati Uniti. Una nuova legge sull'aborto renderà ancora più difficile scegliere di interrompere la gravidanza.

Il Bill 25 impedisce in particolare di fare causa ai medici che dovessero mentire sulle condizioni fisiche del feto, magari omettendo informazioni su possibili disabilità del nascituro, allo scopo di disincentivare la scelta dell'aborto.

La seconda legge obbliga i medici ad assicurarsi che il feto sia morto prima di rimuoverlo. I due testi, passati a larga maggioranza, hanno scatenato in tutti gli Stati Uniti le proteste da parte delle associazioni per i diritti delle donne.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO