Locri (Reggio Calabria): sigilli a due scuole pubbliche abusive

Due scuole sono finite sotto sequestro a Locri, in provincia di Reggio Calabria: gli istituti erano privi di qualsiasi tipo di documentazione o certificazione per la congruità all'uso.

I sigilli sono scattati per l’Istituto Statale d’Arte 'Panetta' e l'Istituto Professionale Statale per l’Industria e l’Agricoltura (Ipsia).

L'operazione dei Carabinieri del Gruppo di Locri è denominata "Euro Scuola" e vede anche l'arresto di 15 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di truffa aggravata e continuata, abuso d’ufficio e frode nelle pubbliche forniture.

Le persone coinvolte, secondo le indagini, hanno "agevolato la cosca Cordì". La confisca dei beni che è stata effettuata all'alba di venerdì ha un valore complessivo di 12 milioni di euro.

Le due scuole sequestrate erano totalmente abusive. In mattinata gli studenti che si sono recati negli istituti coinvolti hanno trovato i sigilli ai cancelli.

Queste le dichiarazioni di Federico Cafiero de Raho, procuratore capo della Dda: "La costruzione degli edifici risale al 2004-2005. Nonostante con vari pretesti sia stato rinviato il deposito della documentazione necessaria, come i certificati di collaudo o di agibilità, la Provincia ha proceduto all’acquisto di un edificio e alla locazione di un altro". Sono in corso le verifiche delle condizioni di sicurezza dei due edifici".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO