Papa Francesco in Egitto: "Chiamati a smascherare violenza che si traveste di sacralità"

È iniziata la visita di Papa Francesco in Egitto. Il Pontefice è atterrato al Cairo, poi è stato accolto al palazzo presidenziale di Ittihadiya dal presidente Abdel Fattah Al Sisi.

"Questo è un viaggio di unità, di fratellanza. Vi ringrazio per il vostro lavoro, che in meno di due giorni sarà abbastanza intenso", aveva detto sull'aereo Papa Francesco ai giornalisti al seguito.

Parlando alla Conferenza internazionale per la Pace organizzata al Cairo dall'Università di Al-Azhar, Bergoglio ha detto: "In quanto responsabili religiosi, siamo chiamati a smascherare la violenza che si traveste di presunta sacralità". E ancora: "Siamo tenuti a denunciare le violazioni contro la dignità umana e contro i diritti umani, a portare alla luce i tentativi di giustificare ogni forma di odio in nome della religione e a condannarli come falsificazione idolatrica di Dio".

Il messaggio di Francesco è netto: "Solo la pace è santa, nessuna violenza può essere perpetrata in nome di Dio, perché profanerebbe il suo nome. La violenza è la negazione di ogni autentica religiosità", ha aggiunto Bergoglio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO