Pescara, cadono nel fiume Orta: due morti

morti fiume orta

Sono cadute nel fiume Orta a San Tommaso di Caramanico Terme le due persone morte ieri pomeriggio, 1 maggio. Si tratterebbe di un uomo e una donna, entrambi di 32 anni. L'incidente ha subito destato l'attenzione degli altri presenti sul posto che intorno alle 17:00 hanno lanciato l'allarme comunicando di aver visto due persone finire in acqua.

Dopo aver lasciato i mezzi sulla strada i vigili del Fuoco di Pescara, il personale del 118, i carabinieri di Popoli e gli operatori del Corpo nazionale del Soccorso Alpino e speleologico (Cnsas) hanno impiegato circa un'ora di tempo per raggiungere il luogo dell'incidente. In azione anche alcuni elicotteri ma il recupero dei corpi ieri sera intorno alle 8 non era ancora avvenuto, anche a causa del buio.

A finire nell'Orta, per cause ancora da chiarire ma si sarebbe trattato di un incidente, una coppia in gita nella "Zona dei luchi" del fiume insieme con la famiglia e alcuni amici. A cadere prima in acqua sarebbe stata la donna, l'uomo si sarebbe lanciato nel fiume nel tentativo di soccorrerla.

"La nostra rete sentieristica ospita migliaia di visitatori all'anno. I sentieri sono assolutamente ben segnalati e ben tenuti. È una parte molto bella che attrae molti visitatori proprio per le rapide, chiamate marmitte, che sono lontane dal sentiero. Quando si va al di fuori dei sentieri i rischi aumentano. Ci sono delle gole con delle rocce molto lisce, umide e scivolose. In ogni caso ora non conosciamo la dinamica dell'accaduto" diceva ieri sera il sindaco di Caramanico Terme, Simone Angelucci, sul posto con i soccorritori.

Secondo quanto scrive La Repubblica "I due si stavano facendo un selfie, quando, in base ad una prima ricostruzione, la donna è scivolata finendo nelle acque".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO