Nigeria, liberate 82 ragazze di Chibok rapite dai Boko Haram

11.00 - Sono 82 le studentesse di Chibok rilasciate poche ore fa dai Boko Haram. Alla base del loro rilascio, lo ha spiegato oggi il Presidente della Nigeria Muhammadu Buhari, c’è stato lo scambio con alcuni prigionieri sospettati di essere militanti del gruppo di guerriglieri islamisti.

Oggi le giovani saranno trasferite ad Abuja, capitale della Nigeria, e saranno ricevute da Muhammadu Buhari prima di potersi ricongiungere con i familiari. Ancora incerto, fanno sapere dalla Nigeria, il destino delle 113 studentesse ancora in mano ai guerriglieri a tre anni dal sequestro.

7 maggio 2017 - 82 delle studentesse di Chibok, rapite oltre tre anni fa nel nordest della Nigeria dal gruppo di guerriglieri islamisti Boko Haram, sono state rilasciate in queste ore in seguito a delle trattative andate a buon fine tra il gruppo di militanti e il governo locale.

Fonti ufficiali hanno confermato che le giovani sono state prese in custodia dall’esercito nigeriano in una località remota del Paese e trasferite via terra nella base militare di Banki, a nordest della Nigeria al confine col Camerun.

I dettagli dell’accordo che ha portato alla liberazione delle giovani studentesse, rapite nell’aprile 2014 dal dormitorio della loro scuola di Chibok, nello stato del Borno, non sono stati resi noti, ma sarebbero ancora un centinaio le studentesse sotto sequestro del gruppo terroristico. Dopo la fuga di circa 50 di loro poco dopo il sequestro e il rilascio, lo scorso ottobre, di altre 21 giovani, erano 195 le studentesse che mancavano ancora all’appello.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO