G7, Gabrielli a Taormina: "Garantiremo a tutti la possibilità di manifestare"

Mancano ormai meno di venti giorni all'appuntamento con il G7 di Taormina. Alta, ovviamente, l'attenzione delle forze dell'ordine per garantire la massima sicurezza nel corso dell'evento.

Il capo della Polizia Franco Gabrielli si è recato già a Taormina per una visita, facendo anche il punto della situazione: "Quello del G7 è un appuntamento impegnativo perché qui ci saranno i vertici dei Paesi più industrializzati del mondo. La sicurezza di queste alte personalità per noi è un dovere ed un impegno. Però lo affrontiamo con la tranquillità e la serenità che derivano dal fatto che abbiamo fatto un buon lavoro e che mettiamo in campo professionalità che sono all'altezza della situazione", ha detto.

Gabrielli, che era accompagnato dal questore di Messina Giuseppe Cucchiara e dal dirigente del Servizio ordine pubblico del Dipartimento della pubblica sicurezza Massimo Zanni, ha incontrato i poliziotti impegnati nell'organizzazione dei dispositivi di sicurezza per il G7.

"È noto che da Seattle, nel 1999, questi eventi sono stati caratterizzati anche da vicende legate alle contestazioni. Anche in questo caso il nostro approccio è estremamente sereno. Garantiremo a tutti la possibilità di manifestare in condizioni di luogo e di tempo che consentano il regolare svolgimento del vertice con un atteggiamento di assoluta tolleranza nei confronti di chi manifesta pacificamente ma col rigore che impone la legge nei confronti dei violenti", ha aggiunto.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO