Teramo, 18enne si spara per sbaglio mentre mostra la pistola del padre agli amici

Ancora una volta un caso tragico di cronaca legato al porto d'armi.

Un 18enne si è sparato alla testa con l'arma regolarmente detenuta dal padre: è successo la scorsa notte a Teramo, nel quartiere di San Berardo.

Il colpo è partito per errore, mentre il giovane stava mostrando l'arma agli amici: il proiettile, come segnala l'Ansa, "ha trafitto il cranio dalla tempia destra al palato, dove è stato rintracciato il foro di uscita".

Il ragazzo aveva sottratto di nascosto l'arma al padre pur di mostrarla agli amici. Il giovane si è recato dal paese di Nereto, dove vive con la famiglia, al capoluogo Teramo. Una volta raggiunti gli amici, ha mostrato la calibro 9x21 iniziando a giocarci.

Poi è partito il colpo che ha trafitto il cranio del giovane. Gli amici hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Il 18enne è ora ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Teramo, in fin di vita.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO