Mafia: presi 14 fedelissimi di Matteo Messina Denaro

I fermati dovranno rispondere di associazione mafiosa, estorsione, detenzione illegale di armi e altri reati aggravati dalle finalità mafiose

È in corso dall'alba di questa mattina un importante operazione dei Carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Trapani nei confronti di alcuni fedelissimi del latitante Matteo Messina Denaro.

I provvedimenti di fermo, emessi dalla procura distrettuale antimafia di Palermo, sono quattordici: oggetto dei fermi diversi fiancheggiatori del boss mafioso.

I 14 fermati dovranno rispondere di associazione mafiosa, estorsione, detenzione illegale di armi e altri reati aggravati dalle finalità mafiose.

Le forze dell'ordine hanno delineato le gerarchie della cosca mafiosa di Marsala e hanno potuto documentare, come riporta l'Ansa, "le tensioni interne alla 'famiglia' per la spartizione delle risorse finanziarie derivanti dalle attività illecite e l'intervento pacificatorio - nel 2015 - dello stesso Messina Denaro".

Gli investigatori sottolineano che gli accertamenti forniscono "inediti e importanti elementi, per l'epoca riguardanti l'operatività e la possibile periodica presenza del latitante nella Sicilia occidentale".

Nel video in alto le immagini di un altro recente "colpo" delle forze dell'ordine, con la confisca del patrimonio del cugino di primo grado di Messina Denaro.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO