Roma, camper in fiamme a Centocelle: c’è un sospettato per la morte delle tre sorelle

Gli inquirenti sarebbero già sulle tracce del presunto responsabile dell’incendio costato la vita a tre sorelle di 20, 8 e 4 anni nel parcheggio di un centro commerciale nel quartiere Centocelle di Roma.

Le autorità hanno accertato che si è trattato di un gesto volontario e l’ipotesi più probabile è che il responsabile sia un nomade che avrebbe agito per vendetta nei confronti della famiglia che viveva nel camper, i due genitori e undici figli.

Ad incastrare l’uomo, non ancora identificato, c’è il video ripreso da una telecamera di sicurezza che lo inquadra mentre lancia una bomba molotov contro il mezzo in cui stava dormendo l’intera famiglia. Il capofamiglia, secondo quanto ricostruito, avrebbe avuto di recente alcuni screzi con alcuni parenti residenti nel campo nomadi di via Salviati, in zona Tor Sapienza.

In queste ore gli inquirenti stanno passando al setaccio i campi nomadi della città alla ricerca dell’uomo sospettato di aver ucciso Elisabeth, Francesca e Angelica Halinovic.

rogo-camper-roma.jpg

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO