Don Ciotti: "Le minacce di Riina non fanno paura"

Don Luigi Ciotti è stato oggi in Tribunale a Milano per l'udienza in cui si è opposto alla richiesta di archiviazione dell'indagine che indica che è lui è il destinatario delle minacce di Totò Riina intercettate il 14 settembre 2013.

L'intercettazione, registrata nel carcere di Opera a Milano, riguarda una conversazione avvenuta tra Riina e Alberto Lorusso, detenuto con l'accusa di essere un boss della Sacra Corona Unita.

Le parole che sarebbero indirizzate a Don Ciotti erano: "Ciotti, Ciotti, putissimo pure ammazzarlo".

Don Ciotti ha commentato oggi che tali minacce non fanno paura: "Sono solo disorientato. Ma il nostro impegno va avanti". Il gip Anna Magelli si è riservata di decidere sull'opposizione all'archiviazione dell'inchiesta,

Nel video in alto il recente racconto della manifestazione di Libera a Bologna.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO