Manila, rapina in un casinò: 36 morti per asfissia

Rapina dal bilancio gravissimo in un resort delle Filippine, nella capitale Manila.

Un uomo è entrato nel casinò del "Resorts World Manila" sparando dei colpi di pistola in aria, poi utilizzando della benzina ha dato fuoco ad alcuni tavoli da gioco per poi scappare con fiches dal valore di 2 milioni di euro.

Sono 36 le persone ritrovate senza vita: i decessi sono avvenuti per asfissia, a causa del fumo che si è venuto a creare dopo l'incendio.

L'autore della rapina, con problemi mentali, è stato ritrovato morto nello stesso resort: si è dato fuoco sette ore dopo.

Il bilancio conta anche 54 persone finite in ospedale per problemi respiratori.

La Polizia filippina ha escluso che l'attacco sia di matrice terroristica, spiegando che si è trattato dell'azione isolata dell'uomo, a solo scopo di rapina. Prive di fondamento le rivendicazioni che pure sono arrivate dall'Isis.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO