Rieti: truffa ad anziana con doppia telefonata, un arresto

È una delle truffe più frequenti ai danni di persone anziane, e stava quasi per andare a buon fine: il ladro però è stato bloccato dalla polizia ed è finito in carcere.

La storia arriva da Rieti, dove il truffatore stava per riuscire ad ottenere 8 mila euro da un'anziana. Una volta recuperato il numero di telefono della vittima, il truffatore effettua due telefonate: nella prima dice di essere un assicuratore e racconta all'anziana che sua figlia è stata arrestata poiché coinvolta in un incidente stradale.

Per rendere più credibile il tutto, arriva anche la seconda telefonata, stavolta da un sedicente maresciallo dei Carabinieri, che conferma alla donna l'accaduto.

Spaventata e sotto shock, l'anziana si reca all'ufficio postale per ritirare gli 8 mila euro che il finto assicuratore le aveva chiesto come cauzione per far uscire dal carcere la figlia.

La truffa non si realizza grazie all'intuizione del direttore dell'ufficio postale, il quale aveva notato la donna in stato di agitazione e ha preferito chiamare la Polizia.

A quel punto è stato semplice organizzare la finta consegna del denaro, con gli agenti appostati e subito intervenuti per arrestare il truffatore, già in passato condannato per reati simili.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO