Roma, un fermo per il triplice omicidio di Centocelle

É scattato ieri a Torino il fermo di uno dei presunti responsabili dell’incendio costato la vita alle tre sorelle Elisabeth, Francesca e Angelica Halilovic, di 20, 8 e 4 anni, lo scorso 10 maggio a Roma.

Serif Seferovic, 20 anni, è gravemente indiziato di aver partecipato alla spedizione punitiva nei confronti della famiglia Halilovic, residente in quel camper parcheggiato davanti al centro commerciale Primavera di Centocelle, a Roma.

Il giovane ha già respinto ogni addebito e sostenuto che in quei giorni non si trovava a Roma, ma a lui gli inquirenti sarebbero arrivati grazie ai filmati delle telecamere di sicurezza installate nella zona e grazie ad alcune testimonianze. Le autorità si dicono convinte che sia proprio lui la persona ripresa mentre lanciava una bottiglia incendiaria contro il camper.

Seferovic, lo riferisce il quotidiano La Repubblica, era già finito in manette per il furto della borsa della studentessa cinese Zhang Yao, travolta da un treno lo scorso dicembre a Roma mentre inseguiva il gruppetto di rapinatori.

rogo-camper-roma.jpg

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO