Arrestato il boss Giuseppe Giorgi dopo 23 anni di latitanza

giuseppe giorgi arrestato

Era tra cinque latitanti più pericolosi d'Italia Giuseppe Giorgi, arrestato oggi dai carabinieri dopo accurati servizi di osservazione e certosine indagini. L'uomo, presunto boss di una cosca di 'ndrangheta di San Luca, ha 56 anni ed era alla macchia da 23, cioè dal lontano 1994. Latitante di massima pericolosità, il suo nome potrà ora essere cancellato dal programma speciale di ricerca del Ministero dell'interno.

"U capra", questo il soprannome dell'arrestato, è ritenuto elemento di spicco della cosca di 'ndrangheta "Staccu". La cattura di Giuseppe Giorgi è avvenuta in un nascondiglio ricavato sopra il camino della sua abitazione a San Luca. Per lui si aprono adesso le porte del carcere per una condanna a 28 anni e 9 mesi per associazione finalizzata al traffico internazionale di droga. Dopo la sentenza era stato emesso l'ordine di carcerazione, senza poter essere eseguito.

La cattura del latitante è avvenuta verso le otto di questa mattina ad opera carabinieri del Reparto operativo di Reggio Calabria e dello Squadrone Cacciatori Calabria. Il clan di cui Giorgi farebbe parte oltre che a San Luca è ramificato anche a livello nazionale e internazionale secondo gli inquirenti della Direzione distrettuale antimafia reggina.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO