Milano, sequestrati in un'erboristeria 30mila medicinali e dispositivi medici venduti illegalmente

Maxi sequestro a Milano, dove la Polizia Locale ha rinvenuto in un'erboristeria oltre 30mila tra medicinali e dispositivi medici, tutti venduti in modo illegale.

Oltre alla merce, sono stati trovati nel negozio (ubicato in via Giordano Bruno) anche 70mila euro in contanti, nascosti in diversi punti del locale e divisi in mazzette di banconote da 50, 100 e 200 euro.

Per quanto riguarda la merce sequestrata, nel negozio c'erano oltre 5.000 confezioni di medicinali con etichettature non conformi alla normativa o senza l’indicazione di scadenza, e 25.700 dispositivi medici, come ad esempio aghi per agopuntura, siringhe, cannule da flebo, stetoscopi.

Il gestore del locale, un 40enne di origini cinesi, vendeva senza abilitazione sia farmaci da banco sia quelli che si possono comprare solo con ricetta medica (come antibiotici, antiinfiammatori, ecc).

L'uomo, già denunciato tre volte negli ultimi anni, rischia adesso tre anni di reclusione: è stato infatti deferito all’Autorità giudiziaria a piede libero per esercizio abusivo dell'attività di farmacista e per aver posto in vendita farmaci privi dell’etichettatura conforme alla normativa.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO