Attentato a Londra: uno dei terroristi era italo marocchino

Il terrorista italo marocchino è al centro di una polemica tra la sicurezza italiana e quella britannica

untitled-design-2.png

Uno dei tre terroristi che hanno portato a termine l’ultimo attentato a Londra è italo marocchino. Si tratta di Youssef Zaghba, 22 anni, madre italiana e padre marocchino. Gli investigatori italiani lo avevano già adocchiato nel 2016, quando il ragazzo fu fermato mentre era in procinto di partire per la Turchia.

Un fermo che fece scattare perquisizioni e sequestro dello smartphone e del computer sui quali furono ritrovati materiali inneggianti allo stato islamico e all’Isis. I giudici disposero anche il ritiro del passaporto, ma il Tribunale del riesame ritenne gli indizi insufficienti. Gli venne restituito sia il cellulare che il computer.

Essendo cittadino italiano non è stato espulso dal paese, ma il nominativo fu inserito in una lista di cittadini da tenere sotto controllo. Gli apparati di sicurezza italiani sostengono di aver informato le strutture europee di quanto trovato, ma gli i servizi britannici negano di aver mai ricevuto queste informazioni.

Il ragazzo, nell’ultimo anno, avrebbe vissuto principalmente in Gran Bretagna con pochi passaggi a Bologna per andare a trovare i genitori.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO