Bruxelles, attentato sventato dai militari: ucciso il terrorista

L'attentato è stato sventato dal pronto intervento dei militari che hanno neutralizzato il terrorista

attentato-stazione-bruxelles.png

Ieri sera la stazione centrale di Bruxelles è stata il teatro di un tentato attentato terroristico. Un uomo, di età approssimativa tra i 30 e i 35 anni, ha provocato una o due piccole esplosioni prima di essere ucciso dai militari che presidiano la stazione. Lo scontro a fuoco è avvenuto nella hall della stazione.

Il terrorista ha urlato parole di lode ad Allah e alla Jihad e poi ha provocato alcune esplosioni ai piedi di una scalinata interna. Per fortuna le esplosioni non hanno provocato danni di alcun tipo né ai civili presenti nella stazione né alle strutture. L’intervento dei militari è stato rapidissimo e per l’uomo non c’è stato scampo né possibilità di far detonare altri esplosivi.

Per sicurezza è stata fatta evacuare tutta la stazione, bloccate due linee della metro e presidiato l’intero centro storico. La capitale belga è in attesa dei maggiori leader dell’Unione Europea per il Consiglio Europeo.

Tra i tanti testimoni della serata di paura, la scolaresca di una piccola scuola molisana. Le maestre hanno fatto rifugiare i ragazzi all’interno di un ristorante della stazione dal quale sono usciti quando la situazione era sotto controllo. Una brutta esperienza per questi ragazzi, ma che per fortuna è terminata solo con un grande spavento.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO