Teramo, uccisa a coltellate dallo stalker che la perseguitava: l'assassino si è tolto la vita

ospedale-val-vibrata.jpg

22 giugno 2017 - Enrico Di Luca, l’ex investigatore privato ricercato per l’omicidio della dottoressa Ester Pasqualoni, accoltellata a morte ieri pomeriggio davanti all’ospedale Val Vibrata di Sant'Omero, è stato trovato morto oggi pomeriggio in un appartamento di Martinsicuro.

Le autorità hanno fatto sapere che l’uomo, denunciato due volte dalla vittima, si è tolto la vita strangolandosi con una fascetta di plastica.

21 giugno 2017 - Omicidio oggi davanti all’ospedale Val Vibrata di Sant'Omero, in provincia di Teramo, dove intorno alle 16.00 di oggi la dottoressa Ester Pasqualoni, oncologa di 53 anni, è stata aggredita a coltellate da un uomo riuscito a fuggire subito dopo.

Le autorità non hanno dubbi: l’assassino, fuggito a bordo di un’automobile, stava aspettando la donna nel parcheggio dell’ospedale, la conosceva e, secondo quanto ricostruito dagli amici e conoscenti della vittima, la stava perseguitando da tempo, al punto da spingere Pasqualoni a denunciarlo per ben due volte.

Quelle denunce, lo ha riferito all’ANSA un’amica della vittima, erano state entrambe archiviate e l’uomo aveva continuano indisturbato a molestare e importunare Ester Pasqualoni.

L’assassino è ancora in libertà e la caccia all’uomo prosegue da oggi pomeriggio in tutta la provincia di Teramo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO