Ragusa: famiglia di pastori tenta di uccidere il vicino terriero - video


Una famiglia di pastori arrestata per il tentato omicidio di un imprenditore vicino di casa: succede nelle campagne tra Comiso e Vittoria, in provincia di Ragusa.

L'agguato risale alla notte del 9 giugno, quando padre e tre figli hanno tentato di uccidere il loro vicino terriero, che stava vigilando il confine della sua tenuta per difendersi dai furti.

I quattro componenti della famiglia, a bordo di due automobili, hanno bloccato la vettura della vittima per non dargli vie di fuga. A quel punto tre dei criminali hanno iniziato a prendere a sprangate la macchina mentre un altro esplodeva colpi di pistola contro l'uomo.

La vittima dell'agguato, riuscendo a non farsi colpire dalle pallottole, rimette in moto la sua vettura e riesce a trovare un varco per scappare.

Chiamato il 113, i poliziotti hanno raggiunto rapidamente il luogo dei fatti per garantire protezione sia all'uomo sia al fratello che era all'interno dell'azienda.

Le successive indagini, che si sono avvalse anche di intercettazioni telefoniche e ambientali, hanno permesso in un primo momento di fermare due dei fratelli coinvolti. Dopo si è accertato che il padre era colui che sparava, mentre il fratello più piccolo dei tre, di soli 18 anni, era alla guida di una delle vetture che hanno teso l'agguato.

Tra criminali e vittima dell'agguato era in corso una vicenda giudiziaria: la famiglia era infatti accusata di un tentato furto nell'azienda.

Le intercettazioni hanno fatto emergere la volontà della famiglia di uccidere le due vittime dell'aggressione: i quattro sono finiti in carcere.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO