USA, spara al compagno per avere visualizzazioni su YouTube: 19enne in manette per omicidio

Io e Pedro gireremo uno dei video più più pericolosi di sempre. L’idea è stata sua, non mia.

Con questo tweet la 19enne Monalisa Perez, tre giorni fa, aveva anticipato l’impresa che, solo poche ore dopo, l’avrebbe portata in carcere con l’accusa di omicidio colposo di secondo grado. Il video più pericoloso di semore, così come lo aveva definito, è infatti risultato in tragedia e il suo compagno, Pedro Ruiz, è rimasto ucciso.

L’idea era tanto semplice quanto folle già sulla carta, ideata nel tentativo di acquisire popolarità online e “diventare famosi”: la 19enne, in diretta su YouTube con circa 30 spettatori collegati, ha esploso un colpo di pistola contro il libro che Pedro Ruiz teneva stretto sul proprio petto. Entrambi erano certi che questo sarebbe stato sufficiente a fermare il proiettile, ma ovviamente così non è stato.

Pedro Ruiz è morto sul colpo e la 19enne, madre di un bimbo di tre anni e incinta per la seconda volta, è prontamente finita dietro le sbarre. La giovanissima si è difesa riferendo agli inquirenti di aver accettato di sparare al compagno soltanto dopo la tanta insistenza di lui, deciso di diventare famoso come youtuber e già protagonista di diversi video pubblicati sul canale YouTube della coppia.

Il folle gesto era stato ampiamente annunciato, non soltanto sui social network. Oltre al pubblico collegato su YouTube al momento della tragedia, diversi vicini di casa si erano radunati davanti all’abitazione dei due giovani in Minnesota per assistere dal vivo a quella tragedia annunciata.

schermata-2017-06-29-alle-13-29-46.jpg

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO