Messina, operazione "Beta": 30 arresti per mafia - video

È stata eseguita nella mattinata di oggi un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip di Messina, nei confronti di 30 presunti affiliati al clan Santapaola. Le trenta persone arrestate sono accusate, a vario titolo, di diversi reati, tra i quali associazione mafiosa, estorsione, corruzione, esercizio abusivo dell'attività di giochi e scommesse e riciclaggio.

In quest'operazione dei Carabinieri, denominata "Beta", è stata messa in luce l'esistenza di un'entità criminale distante dalle bande armate della mafia. Questo gruppo non utilizzava forme violente né adottava elementi tipici di Cosa Nostra. In modo più moderno, il gruppo criminale, comunque ritenuto collegato ai Santapaola, gestiva società di servizi e appalti su scala nazionale.

Tra le attività illecite anche corse clandestine di cavalli con episodi di doping animale.

Gli inquirenti segnalano che il sodalizio non adottava il classico "pizzo", ma utilizzava altre forme di estorsione, utilizzando società come le cooperative nel settore dalle forniture alimentari.

Diverse anche le interferenze in appalti a livello nazionale, come quelli per l'autostrada Salerno-Reggio Calabria o quelli per Expo.

Sono state riscontrate anche collusioni con funzionari dell'amministrazione comunale di Messina, al fine di acquisire immobili da adibire poi ad alloggi popolari.

L'indagine è iniziata nel 2013, utilizzati anche elicotteri e unità cinofile.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO