Bari, arrestato presunto affiliato Isis: "Istigava moglie a indossare cintura esplosiva" - video

È stato arrestato oggi a Bari un uomo di 38 anni accusato di essere affiliato all'Isis.

L'arresto è avvenuto nell'ambito dell'operazione condotta dalla Digos e intitolata "Caucaso connection": la persona fermata è un cittadino di nazionalità cecena.

L'uomo, nella notte tra il 3 e il 4 dicembre del 2014, faceva parte del gruppo di assalitori di una scuola e della "Casa della stampa" di Grozny, in Cecenia, con attacchi che hanno portato alla morte di 19 persone.

Il procuratore capo di Bari, Giuseppe Volpe, ha illustrato alcune delle azioni dell'uomo: "Quando l'arrestato istiga la moglie a indossare una cintura esplosiva, sono chiari i suoi propositi. Come quando afferma che non può organizzare una famiglia normale perché quando lo chiamano lui deve immolarsi, fanno chiaramente pensare alla possibilità di attentati".

"Non c'è dubbio che si tratti di modalità stragiste", aggiunge.

Le indagini hanno portato anche ad altre tre espulsioni: si tratta di un donna russa di 49enne russa che viveva a Napoli e di due fratelli albanesi di 23 e 26 anni, entrambi domiciliati a Potenza. I tre, secondo quanto commentato dal procuratore, sarebbero stati radicalizzati del 38enne ceceno.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO