Sint Maarten, turista muore dopo esser stata sbalzata via dal getto del motore di un aereo

Una donna neozelandese di 57 anni è deceduta sull’isola caraibica di Sint Maarten dopo esser stata travolta dal getto d’aria causato dal motore di un jet in partenza dall’aeroporto internazionale Princess Juliana, famoso in tutto il Mondo per essere situato ad appena 50 metri dalla spiaggia di Maho e già protagonista di centinaia di video in cui i turisti e curiosi si divertono ad osservare i decolli e gli atterraggi.

La barriera metallica che separa l’aeroporto dalla spiaggia è piena di cartelli che invitano i turisti a stare lontani proprio a causa dei violenti getti di aria, ma in tanti decidono comunque di tenersi saldi alla rete per provare questa pericolosa esperienza.

Le autorità locali hanno confermato l’ampia diffusione di questo fenomeno:

Il decollo e l’atterraggio di tutti i tipi di aerei all’aeroporto internazionale di Sint Maarten è conosciuto in tutto il Mondo come un’attrazione turistica. Molti turisti vengono sull’isola proprio per vivere l’esperienza dei velivoli in fase di atterraggio che sfiorano la spiaggia e si tengono saldi alla barriera metallica mentre gli aerei sono in partenza. Farlo è comunque estremamente pericoloso.

Nel caso della turista neozelandese, la violenza del getto d’aria l’ha scaraventata a terra facendole battere la testa. Il decesso è avvenuto poche ore dopo in ospedale. Nel video in apertura un caso di incidente finito bene e diventato virale qualche anno fa.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO