Gerusalemme, fallito attentato: cinque morti tra attentatori e polizia

Il commando di attentatori è stato bloccato appena arrivato sulla spianata delle moschee

untitled-design.png

AGGIORNAMENTO ORE 12.00: I due agenti di polizia gravemente feriti dagli attentatori sono morti. Non si teme per la vita del terzo agente ferito durante lo scontro a fuoco. La situazione è di estrema tensione, i tre attentatori sono arabi-israeliani ed è probabile che abbiano inscenato l'attentato per provocare una forte reazione da parte dei palestinesi e del mondo arabo in generale. La spianata delle moschee e il Monte del Tempio sono due luoghi sacri per gli arabi.

Questa mattina la spianata delle moschee a Gerusalemme è stata il teatro di un fallito attentato da parte di un commando di tre palestinesi. I tre armati di tutto punto sono arrivati sul Monte del Tempio e si sono accorti della presenza di alcuni agenti della polizia israeliana. Il commando ha aperto il fuoco ed è cominciato un inseguimento durato diversi minuti.

I palestinesi hanno cercato riparo all’interno di una moschea ma sono stati intercettati dalle forze dell’ordine che hanno freddato tutti e tre i componenti del commando di attentatori. Nello scontro a fuoco sono rimasti feriti tre poliziotti, due di questi sono ricoverati in gravi condizioni e si teme per la loro vita.

Sul corpo degli attentatori sono stati ritrovati dei fucili Carl Gustav e una pistola. Non c’era traccia di esplosivi e allo stato attuale non c’è stata alcun tipo di rivendicazione per il mancato attentato. Per motivi di sicurezza le autorità hanno deciso la chiusura della spianata delle moschee e la sospensione della giornata di preghiera islamica.

Le indagini sono indirizzate verso le modalità di introduzione delle armi nella zona della spianata delle moschee che è abitualmente molto sorvegliata.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO