Pedofilia, abusi su oltre 500 bimbi del coro del Duomo di Ratisbona: "Come un campo di concentramento"

"Le violenze fisiche erano quotidiane, spesso brutali"

Almeno 547 bambini facenti parti del Coro del Duomo di Ratisbona hanno subito abusi tra il 1945 e il 1992: le cifre emergono dal rapporto stilato dall'avvocato Ulrich Weber, incaricato dalla Chiesa di far luce sulla vicenda.

I fatti sono emersi nel 2010, poi una prima relazione datata gennaio 2016 indicava 231 vittime di abusi. Ora una emerge una cifra ancora più alta: 500 ragazzi avrebbero subito maltrattamenti fisici e 67 abusi sessuali.

Dalla lunga tradizione, il Coro di Ratisbona è stato diretto dal 1964 al 1994 da Georg Ratzinger, fratello del Papa Emerito Benedetto XVI.

Weber dà qualche informazione in più su quei terribili anni: "Le vittime hanno descritto il loro passaggio al coro come una prigione, un inferno e un campo di concentramento. La maggior parte di loro lo descrive come il momento peggiore della loro vita segnato da violenza, paura e angoscia".

L'avvocato aggiunge: "Le violenze fisiche erano quotidiane, spesso brutali e sono state commesse contro un gran numero di allievi, si sono svolte principalmente fra il 1960 e il 1970, ma fino al 1992 sono stati riportati casi di violenze corporali".

I presunti 49 autori identificati nel rapporto non saranno perseguiti perché i fatti sono prescritti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO