Foggia, è morto il 23enne accoltellato perché aveva fatto pipì sul muro

ospedale-san-giovanni-rotondo.jpg

Non ce l’ha fatta. Il ragazzo di 23 anni accoltellato domenica sera a Monte Sant’Angelo in provincia di Foggia dal 60enne Luciano Antonio Rinaldi è deceduto questa notte all’ospedale di San Giovanni Rotondo a causa delle ferite riportate.

Ad aggredire Felice Fischetti e un suo amico di 22 anni era stato un cittadino residente in paese, un infermiere incensurato di 60 anni, che aveva sorpreso il gruppo di amici mentre faceva pipì su un muro nei pressi della sua abitazione. Così, per stessa ammissione dell’aggressore, è sceso in strada armato di coltello e si è avventato sul gruppetto, ferendo il 23enne e il suo amico.

Le condizioni del 23enne sono parse gravi fin da subito, mentre l’amico è stato ferito a una gamba e se l’è cavata con qualche giorno di prognosi. Stanotte il giovane è deceduto in ospedale e ora la posizione del 60enne si è aggravata sensibilmente.

Luciano Antonio Rinaldi è accusato di omicidio volontario.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO