Sierra Leone, i morti accertati per la frana sono 400. Almeno 600 i dispersi

Si aggrava il bilancio dopo la frana e le inondazioni che hanno colpito la capitale del Sierra Leone, Freetown.

Se ieri si parlava di 300 morti, la cifra delle vittime oggi è già aumentata a 400. Ingente anche il numero dei dispersi, almeno 600.

Il presidente Ernest Bai Koroma, in lacrime, ha detto: "Siamo stati travolti. Intere comunità sono state
spazzate via
, abbiamo urgente bisogno di aiuto, ora
".

Le persone che hanno dovuto abbandonare le proprie case sarebbero almeno 2000. Prevista per oggi una prima sepoltura di massa dei morti.

Al dramma della frana si aggiunge anche il concreto pericolo di epidemie. "Si stanno mettendo a punto piani d'azione per arginare qualsiasi potenziale diffusione di epidemie legate all'acqua, come il colera, il tifo e la diarrea", ha dichiarato Stephane Duharric, portavoce dell'Onu in Sierra Leone.

I fatti: le piogge incessanti di questi giorni hanno portato, nella notte tra domenica e lunedì, allo smottamento di un fianco della collina Sugar Loaf. La valanga di fango ha travolto centinaia di abitazioni per finire fino al quartiere di Regent.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO