Milano, 30enne violentata da un finto tassista

clinica-mangiagalli-milano.jpg

Una donna di 30 anni, turista canadese in vacanza a Milano, è stata violentata da un uomo che si era presentato come dipendente di una nota ditta di noleggio auto con conducente e, vista l'urgenza della giovane di raggiungere la stazione degli autobus per Venezia, si era offerto di portarla a destinazione.

La giovane era stata adescata in viale Monza e aveva chiesto al finto tassista di portarla a Lampugnano, ma l'uomo ha preso la direzione opposta ed è giunto fino a Crescenzago. Lì, in uno spiazzale isolato, ha aggredito e violentato la 30enne e se ne è andato subito dopo abbandonandola lì.

La giovane è riuscita ad allertare i soccorsi ed è stata trasportata alla clinica Mangiagalli, dove i medici hanno riscontrato la violenza e i carabinieri della compagnia di Monforte hanno raccolto la sua testimonianza.

La 30enne è già ripartita per il Canada, mentre le forze dell'ordine sono alla ricerca dell'uomo, che potrebbe aver aggredito altre donne con la stessa modalità.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO