Donazioni terremoto centro Italia, De Micheli: "Polemiche non aiutano"

Anche il commissario per la ricostruzione del terremoto del centro Italia, Paola De Micheli, è intervenuta per dare una risposta dopo le accuse del sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi.

Pirozzi, nel corso del suo intervento ad Atreju, aveva detto: "Io penso che tutte le persone che hanno versato due euro con gli Sms l'abbiano fatto per Amatrice, per Norcia, per Arquata, per tutti quei comuni che il 24 agosto hanno subito il dramma. [...] Hanno deciso di non dare nulla non rispettando la volontà popolare. E questo è devastante perché poi la gente non crede più a nulla".

A stretto giro era arrivata la risposte dalla Protezione Civile, di cui vi abbiamo dato conto ieri.

È arrivata poi anche la dichiarazione del commissario De Micheli, che - senza citarlo - ha bacchettato Pirozzi. "Ogni polemica o strumentalizzazione non aiuta in alcun modo la ricostruzione e rischia di creare un clima sfavorevole alla ripartenza dei territori colpiti dal sisma", ha affermato.

Entrando poi nel merito delle donazioni, De Micheli ha spiegato che tutto è stato fatto a norma di legge: "Le donazioni provenienti dall'utilizzo dell'sms solidale per sostenere i territori colpiti dal sisma dello scorso anno non sono affatto sparite. Le donazioni raccolte, secondo quanto disposto dal decreto legge 189 convertito dalla legge 229 del 2016, si trovano nella contabilità speciale del Commissario straordinario alla ricostruzione".

La polemica innescata da Pirozzi, che ha fatto scattare anche un'indagine, non sembra del tutto infondata almeno in relazione ad Amatrice, visto che l'Ufficio Speciale Ricostruzione del Lazio ha confermato che nessun euro degli sms solidali è finito a tale Comune: "Poiché ad Amatrice e Accumoli le spese per le scuole erano già coperte, come del resto per tutte le altre spese, le risorse degli sms solidali sono state destinate per garantire la piena sicurezza di altre scuole danneggiate dal sisma in altri comuni frequentate da ragazzi, bambini e insegnanti". E ancora: "Tutte le scelte di ripartizione delle opere prosegue sono state assunte con il consenso del comitato dei sindaci dove sono rappresentate tutte le amministrazioni dell'area del cratere".

L'Ufficio Speciale Ricostruzione ribadisce però che: "Tutti i contributi degli sms solidali del numero della Protezione Civile sono destinati a opere danneggiate dal sisma e a beneficio delle comunità locali".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO