Milano, abusi su 13enne: confessa un uomo già condannato per 20 violenze sessuali


Rapida svolta nel caso della giovanissima di 13 anni vittima di violenza sessuale a via Rubens, nella zona ovest di Milano.

Oggi infatti è stato arrestato dalla Polizia un uomo di 40 anni che ha confessato l'aggressione.

I fatti erano accaduti ieri, in pieno pomeriggio: la studentessa stava rientrando a casa dopo la scuola e il 40enne l'ha seguita fino a dentro il palazzo dove vive. Dopo gli abusi, il 40enne è riuscito a fuggire senza essere visto da nessuno.

Le indagini dei poliziotti - ben 150 gli agenti in azione - hanno portato all'individuazione dell'autore anche grazie al racconto della vittima, che ricordava che l'orco aveva un tutore alla gamba. Fondamentale anche l'analisi delle tracce biologiche lasciate dall'aggressore.

Gli inquirenti avevano già individuato il nome dell'aggressore nella serata di ieri, ma è stato lo stesso indagato - oggi pomeriggio - a farsi avanti per costituirsi. Arrivato in procura, il 40enne ha confessato la violenza consumata.

Si tratta di una persona già nota alle forze dell'ordine: negli scorsi anni era stato condannato per altri 20 casi di violenza sessuale avvenuti a Genova, dove era conosciuto come "il maniaco dell'ascensore". Dopo aver scontato 8 anni di carcere, era tornato in libertà tre anni fa.

"È un criminale seriale e in queste ore siamo al lavoro per ricostruire i suoi movimenti e capire se abbia usato violenza anche a altre donne", ha dichiarato il capo della squadra mobile Lorenzo Bucossi.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO