Varese: estorsioni con aggressioni e lanci di molotov, 13 arresti - video

La Polizia di stato ha arrestato questa mattina 13 persone facenti parte di una banda cui attività principali erano usura e estorsione.

Gli arresti sono stati compiuti in provincia di Varese dai poliziotti del commissariato di Busto Arsizio e della Squadra mobile del capoluogo di provincia. A capo della banda c'erano due persone, cui soprannomi erano "Zio Gianni” e "Il Moro", i quali organizzavano le attività illegali di recupero crediti, svolte con l'uso dell'intimidazione e della violenza.

Gli altri arrestati sono gli esecutori materiali: le indagini hanno permesso di verificare che i componenti della banda fabbricavano moltov ed eseguivano attentati incendiari. In molti casi le vittime erano oggetto di brutali violenze fisiche.

La Polizia ha accertato che una delle vittime è stata ripetutamente picchiata; inoltre gli venivano spente sigarette addosso per costringerlo a pagare. Un altro dei casi analizzati riguarda l'incendio dell'autovettura della compagna di un debitore il quale non riusciva a far fronte alle continue richieste degli estorsori.

La banda dovrà rispondere anche di falsi documentali e spaccio di cocaina.

In alto il video diffuso dalle forze dell'ordine, contenente alcune delle intercettazioni che hanno permesso di sgominare il gruppo criminale.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO