Agenzia Ue per l'Ambiente: "400.000 morti premature per smog"

L'inquinamento atmosferico continua a provocare più di 400.000 morti premature ogni anno in Europa, nonostante un lieve miglioramento: ad indicarlo è l'Agenzia europea dell'ambiente (Aea) nel suo rapporto annuale. Il direttore dell'Agenzia, Hans Bruyninckx: "Almeno l'80% dei cittadini che abitano in città europee vivono con una qualità dell'aria che non rispecchia gli standard dell'Organizzazione mondiale della Sanità".

"L'Europa è la regione del nostra pianeta dove prendiamo più sul serio la qualità dell'aria, secondo me. Abbiamo fatto più progressi in quanto continente, mi verrebbe da dire, che tanti altri posti nel mondo quando si tratta di migliorare la qualità dell'aria".

"In quanto cittadini europei non possiamo accettare che 400.000 persone muoiano in modo prematuro a causa dell'inquinamento atmosferico e non possiamo accettare che ciò abbia un impatto sulla qualità della vita".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO