Charles Manson è morto

Il pluri assassino che ha influenzato tutta la cultura americana è morto a 83 anni

untitled-design.png

È morto Charles Manson il famoso pluriomicida autore del massacro di Bel Air nel quale morì anche l’attrice Sharon Tate, moglie di Roman Polanski, all’epoca incinta di otto mesi e mezzo. Manson è stato protagonista di una serie di omicidi commessi con la sua “Family” una sorta di setta satanica di cui lui era l’indiscusso guru.

Manson aveva 83 anni ed era stato trasferito, in condizioni gravissime, dal carcere di Corcoran all’ospedale. Per la strage il giudice aveva emesso senza dubbi la sentenza di morte, ma nel 1972 la California ha abolito la pena capitale e la pena di Manson e dei suoi è stata commutata in sette ergastoli. Uno per ognuna delle vittime della strage di Bel Air.

Il guru disse di aver trovato ispirazione per la strage nel brano, dei Beatles, Helter Skelter. Un messaggio, a suo dire, per scatenare l’odio razziale attraverso un omicidio di bianchi benestanti da far attribuire ai neri. Col passare degli anni Manson e i suoi omicidi sono entrati a far parte dell’immaginario americano.

La sua è diventata una figura equiparabile al male assoluto, al diavolo in persona. Sono tre gli elementi della “Family” ancora in carcere: Leslie Van Houten, Patricia Krewinkel e Charles “Tex” Watson. Susan Atkins è morta in carcere colpita dal cancro.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO