Torino, flash mob dei bambini delle materne contro i tagli decisi dalla Giunta Appendino - FOTO

Oggi, lunedì 27 novembre 2017, i bambini delle scuole materne paritarie convenzionate di Torino hanno preso parte a un flash mob di protesta contro la giunta del sindaco Chiara Appendino per chiedere a gran voce che vengano ripristinati i fondi tagliati in questi ultimi 12 mesi e un aumento dei fondi quelli destinati all’handicap, oltre alla puntualità del Comune nei pagamenti alle scuole.

All'evento, a partire dalle 9.30, orario in cui la Giunta Appendino stava iniziando la discussione della petizione presentata da oltre 1.800 genitori, i bambini degli istituti scolastici interessati hanno preso parte a dei girotondi simbolici di cui sta dando conto da ore la pagina Facebook GeniTori Noi, "un gruppo di genitori di bambini iscritti alle scuole materne paritarie convenzionate con il Comune di Torino".

Nel Bilancio 2018, si legge nel comunicato che illustra l'evento, "il Comune di Torino ha previsto, infatti, un taglio di 500.000 euro al finanziamento di 3 milioni spettante alle materne paritarie convenzionate, una sforbiciata pari al 16% che mette in difficoltà le strutture, il personale e le famiglie":

A Torino, le scuole materne paritarie convenzionate svolgono un servizio essenziale perché accolgono 5.500 bambini – per i quali non c’è posto nelle altre strutture, né nelle comunali paritarie né nelle statali –, hanno tariffe imposte dal Comune, non hanno scopo di lucro e non possono, come accade invece per quelle private, determinare la retta mensile di frequenza a loro piacimento. Oggi, senza i fondi su cui hanno sempre potuto contare, queste scuole sono costrette a chiedere prestiti in banca e, soprattutto, non riescono più far fronte agli stipendi dei loro dipendenti.

flash-mob-bambini-torino.jpg

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO