Mafia, arresti eccelenti nel trapanese

bartolo_small.jpg

E' stato arrestato questa mattina, dalla polizia di Trapani, l'ex Vice Presidente della regione siciliana, nonchè leader del movimento politico autonomista “Nuova Sicilia”, Bartolo Pellegrino.

Per il momento Pellegrino è agli arresti domiciliari perché ha 73 anni. Le accuse sono molto pesanti: concorso esterno in associazione mafiosa e corruzione. In particolare Pellegrino avrebbe tenuto contatti con i boss e concordato con loro i candidati alle elezioni e l'esito di appalti pubblici. 

Avrebbe avuto, infatti, un rapporto stabile con il capomafia trapanese Francesco Pace, gia' detenuto. Alle spalle di tutti poi ci sarebbe stato il boss latitante trapanese, Matteo Messina Denaro, che dopo l'arresto di Bernardo Provenzano è al vertice di Cosa nostra

Nell'inchiesta sarebbero coinvolti anche altri politici del trapanese. Un'indagine molto pesante per Trapani soprattutto in vista della partenza della campagna elettorale.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO