Unabomber del Texas, fine corsa: muore dopo scontro a fuoco con polizia

texas unabomber

Texas - L’Unabomber di Austin ha terminato la sua corsa in uno scontro a fuoco con la polizia: secondo quanto confermato anche dalla Cbs, il sospettato “bombarolo” americano è rimasto ucciso dopo aver fatto detonare un ordigno sul ciglio della strada. È l’epilogo di quattro attacchi dinamitardi tre dei quali sono stati compiuti ad Austin e uno a Schertz, a circa un centinaio di chilometri dalla capitale del Texas. Sul luogo dell’incidente, sono accorsi anche uomini dell’FBI.

La polizia stava tentando di arrestare colui il quale era ritenuto colpevole delle quattro bombe ma, come ha riferito per prima l’emittente locale Kvue e poi confermato anche dalla Cbs, si è consumata la tragedia. L’Unabomber texano ha fatto detonare un ordigno e i poliziotti hanno esploso dei colpi di arma da fuoco, ma non si conoscono altri dettagli. La stessa polizia di Austin ha confermato su Twitter la sparatoria nella quale alcuni agenti erano stati coinvolti a circa 20 Km dal centro città. Non si conoscono al momento ulteriori dettagli, né l’identità dell’autore degli attacchi dinamitardi avvenuto in queste settimane.

Unabomber del Texas: "uomo bianco dai capelli biondi"

Si parla genericamente di un uomo bianco con capelli biondi. I media USA, infatti, avevano diffuso in precedenza delle immagini catturate dalle telecamere di sorveglianza che mostravano una “persona di interesse”, un sospettato in sostanza, che trasportava dei pacchi. Le autorità del Texas erano riuscite a stabilire che tutti gli attentati compiuti da inizio marzo ad oggi tramite pacchi bomba o trappole varie, erano riconducibili ad una stessa matrice.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO