Vientam: rogo coinvolge 700 appartamenti, 13 morti

vietnam rogo

Vietnam - Il bilancio provvisorio è di 13 morti ad Ho Chi Minh City (Saigon), dove i residenti di un complesso condominiale sono rimasti vittima di un maxi rogo che ha coinvolto qualcosa come 700 appartamenti. Un centinaio di persone sono riuscite a salvarsi grazie alle luci dei loro telefonini, tramite i quali sono riuscite ad attirare l’attenzione dei soccorritori. In totale, oltre 1.000 individui sono riusciti a sottrarsi al fuoco, divampato nelle prime ore di venerdì.

Non ce l’hanno fatta, invece, in 13 mentre 27 risultano essere i feriti. Il rogo ha coinvolto 700 appartamenti di tre edifici costruiti all’incirca 6 anni fa. L’incendio è divampato nel garage seminterrato, ma il fumo si è diffuso rapidamente ai piani superiori perché le porte che separano i garage dagli appartamenti sono state lasciate aperte, quando invece avrebbero dovuto essere chiuse.

Delle 13 vittime, la maggior parte sono decedute per soffocamento o per aver cercato la salvezza gettandosi dai piani alti nella speranza che qualcuno di sotto potesse metterli in salvo. L’operazione dei vigili del fuoco ha visto l’impiego di qualcosa come 200 agenti, che sono riusciti a domare le fiamme ed a mettere in salvo la maggior parte dei residenti. Come riferiscono le cronache locali, si tratta probabilmente del secondo incendio più grave della storia recente del Vietnam. Nel 2002, infatti, un altro rogo divampato all’interno di un centro commerciale ha ucciso 60 persone.


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO