Milano, Corte d'Appello: "Il bonus mamma va a tutte le straniere"

Respinto il ricorso dell'Inps contro un'ordinanza del Tribunale.

Mamme straniere Milano

La Corte d'Appello di Milano oggi ha respinto il ricorso dell'INPS contro l'ordinanza con la quale il Tribunale ha riconosciuto il diritto alla richiesta del premio di nascita a tutte le mamme straniere in possesso di regolare permesso di soggiorno. L'Istituto avrebbe preferito che tale diritto fosse concesso solo alle "lungosoggiornarni" e a coloro che sono titolari di protezione internazionale.

Tuttavia la situazione non è ancora risolva una volta per tutte. L'INPS, infatti, da una parte ha chiarito che sta già erogando il bonus di 800 euro da febbraio, ma dall'altro ha precisato che il pagamento è con riserva perché il contenzioso è ancora in corso. Ci sono infatti altri processi su questo stesso argomento su cui non è stata ancora messa la parola "fine".

L'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale lo scorso febbraio aveva scritto:

"Le domande di premio alla nascita presentate dalle donne straniere regolarmente presenti in Italia, in precedenza respinte in applicazione delle circolari n. 39/2017, n. 61/2017 e n. 78/2017 saranno oggetto di riesame alla luce dell'Ordinanza n. 6019/2017. Il riesame della domanda sarà effettuato su istanza della richiedente da presentarsi alla Struttura territoriale competente"

E aveva aggiunto:

"I premi verranno corrisposti con riserva di ripetizione se, all'esito del giudizio di impugnazione del citato provvedimento giudiziale da parte dell'Istituto, emergerà un diverso orientamento giurisprudenziale"

Asgi, Apn e Fondazione Piccini in una nota hanno detto di confidare nel fatto che l'Inps "assuma una decisione definitiva sul punto, chiudendo il contenzioso e garantendo il rispetto pieno e senza riserve della decisione".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO