Monza: 7 arresti per truffe nelle spedizioni, ci è cascato anche Zucchero

monza truffa zucchero

Fingevano di essere una ditta di trasporto regolare, ma in realtà ritiravano indebitamente le commesse e si appropriavano della merce. Sette persone sono finite in manette tra le province di Monza e Brianza, Bergamo, Brescia e anche in Sicilia, a Trapani. Un’organizzazione sgominata dai carabinieri del comando provinciale di Milano in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Monza con le accuse di associazione per delinquere finalizzata a truffa, falso e sostituzione di persona. Gli inquirenti sarebbero riusciti a documentare qualcosa come 16 colpi per un valore di 600.000 euro: tra i truffati anche il cantante Zucchero Fornaciari, cui sarebbero stati rubati gli strumenti della band.

Gli indagati sono accusati di aver messo in piedi un giro di truffe transnazionale ai danni di ditte di trasporto che operano in Italia e all’estero su gomma e alle quali si sostituivano ritirando la merce facendola sparire. Secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dalla Procura di Monza, tra i truffati c’è anche il noto cantautore Zucchero Fornaciari, la cui band si sarebbe vista sottrarre nel novembre 2016 tutti gli strumenti musicali, che per fortuna ora sarebbero tornati nelle mani dei legittimi proprietari.

In totale, tra settembre del 2016 e febbraio 2017, i truffatori avrebbero ottenuto indebitamente 16 commesse per la spedizione e il trasporto di merci, per un valore complessivo di 600.000 euro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO