Torino, "non mi pagano da mesi": operaio si suicida

lotus_evora_s_carabinieri_12jpg

Questa mattina i carabinieri di Nichelino hanno fatto una terribile scoperta nel Parco naturale di Stupinigi, alle porte di Torino. Impiccato ad un albero hanno infatti ritrovato il corpo senza vita di Ivan Simion, un carpentiere rumeno di 53 anni che viveva insieme alla famiglia ad Orbassano. L'uomo ieri è uscito di casa senza avvertire nessuno, facendo preoccupare i suoi familiari. Nella serata di ieri sua moglie, non vedendolo rincasare, si è rivolta ai carabinieri spiegando i suoi timori in ragione dei problemi economici che affliggevano la sua famiglia.

Purtroppo la donna aveva intuito le intenzioni del marito che ultimamente si mostrava particolarmente sconfortato e preoccupato per le fragilità economiche della sua famiglia. Alla fine, purtroppo, non è riuscito a sostenere la pressione ed ha deciso di togliersi la vita. Il movente del suo insano gesto è stato confermato dal biglietto che i carabinieri hanno ritrovato addosso all'uomo: "Non vengo pagato da mesi e non riesco a mantenere la mia famiglia. Preferisco farla finita".

Una storia molto triste, che racconta ancora una volta il disagio delle fasce più deboli della popolazione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO