Omicidio Pamela Mastropietro: perizia dei Ris scagiona i due nigeriani

pamela-mastropietro.jpg

Omicidio Pamela Mastropietro, svolta nella ricostruzione della scena del delitto che è stata fin qui ipotizzata dalle indagini. Secondo quanto si legge nella relazione depositata in Procura dai Ris è stata esclusa la presenza sulla scena del crimine dei due nigeriani Desmond Lucky, 22 anni, e Lucky Awelima, 28 anni. Dopo ripetuti sopralluoghi nell’appartamento di via Spalato a Macerata e i rilevamenti effettuati sul corpo della ragazza, gli specialisti dei Ris escludono dunque il coinvolgimento dei due ragazzi arrestati dopo Innocent Oseghale, 29 anni, ritenuto il principale indiziato dell’omicidio di Pamela.

Stando alla perizia che è passata già nelle mani della Procura, è dunque da escludere il coinvolgimento dei due ragazzi nell’omicidio di Pamela, dunque il loro coinvolgimento potrebbe essere relegato ad una fase successiva. L’assenza sul luogo del delitto, infatti, non esclude che i due abbiano aiutato Oseghale a disfarsi del corpo della ragazza, trovato in due trolley abbandonati sul ciglio della strada vicino Pollenza. Nelle indagini è coinvolto in qualità di indagato un quarto nigeriano, ma non sono sue le impronte trovate nell’abitazione di via Spalato, né di alcuno degli altri indagati.

Omicidio Pamela: perizia dei Ris, famiglia contrariata

In quest’ottica, potrebbe essere risolutore il prossimo accertamento da parte dei Ris, che il prossimo 6 aprile effettueranno un’ulteriore analisi - non ripetibile - della scatola di guanti in lattice recuperata nella stessa casa. Eventuali tracce potrebbero rivelare chi ha toccato la scatola prima di smembrare il corpo di Pamela Mastropietro e riporlo nei due trolley. La perizia dei Ris, intanto, lascia contrariata la famiglia della ragazza, che ha espresso la propria posizione per bocca dello zio e rappresentante legale, l’avvocato Marco Verni:

"Le nostre forze di polizia, se vogliono, sono tra le migliori al mondo per cui dico a chi ha barbaramente ucciso mia nipote: potete cambiare la vostra ridicola versione dei fatti che io, passo passo, vi smonterò in tribunale. Potrete trovare l'appoggio ipocritamente compassionevole di qualche politicante di turno - continua - , magari potrete anche pensare di farla franca, ipotizzando di prendervi gioco dello Stato italiano. Ma ricordate, non esistono delitti perfetti, ma solo investigatori distratti. Io non vi lascerò tregua".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO