Turchia, spari all'Università, 4 morti. Arrestato un ricercatore

È successo all'Università di Eskisehir.

Sparatoria Università Turchia

In Turchia, a Eskişehir, c'è stata una sparatoria oggi, verso le ore 15 locali, presso la facoltà di Scienze dell'Educazione dell'Università di Osmangazi, nel campus Meşelik. Un ricercatore di nome Volkan Bayar è entrato con una pistola, è andato negli uffici del terzo piano dell'edificio e ha ucciso quattro persone: il vicepreside Mikail Yalcin, il segretario di facoltà Fatih Özmutlu, l'assistente di ricerca Yasir Armağan e il conferenziere Serdar Kağlak. Non ci sono studenti tra i deceduti. La CNN turca aveva parlato anche di tre possibili feriti, ma questa informazione è stata successivamente smentita.

Tutto il campus è sotto shock. C'è stata molta paura quando si sono sentiti gli spari e un fuggi fuggi generale. Ovviamente il rettore Hasan Gönen ha sospeso le lezioni e ha rimandato tutti gli esami che erano previsti oggi. Lo stesso rettore ha comunicato che c'era un'indagine in corso su Volkan Bayar, che era considerata una persona problematica. Le forze dell'ordine hanno messo ora in sicurezza la zona e continueranno le indagini per capire il vero movente di Volkan Bayar che è stato catturato vivo e portato in procura dove sarà sottoposto a un attento interrogatorio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO