Bimba morta a Brescia per un'otite: tutti i medici indagati. Parma: muore a 18 mesi, inchiesta

Brescia e Parma: due bambini morti in ospedale, una per un'otite e l'altro per arresto cardiaco. La ricostruzione dei fatti e le inchieste aperte.

bimba morta per un'otite

Per il caso della bimba morta per una otite a Brescia, per le conseguenze di una otite degenerata, la locale procura della Repubblica ha iscritto nel registro degli indagati tutti i medici che si sono occupati della piccola, che già due ospedale non avevano voluto ricoverare sottovalutando probabilmente i sintomi.

Tra i medici indagati per la morte della bambina ci sono il primo pediatra che un mese fa l’aveva visitata, quando la bambina aveva la febbre e lamentava dolori al collo, i medici dell'ospedale di Manerbio, della Clinica Poliambulanza e quelli degli Spedali Civili di Brescia dove è sopraggiunto il decesso della bambina, tre giorni fa.

La bambina sarebbe morta a causa di un'infezione nata dall'otite. Dalla procura di Brescia trapela che l’iscrizione dei medici che hanno avuto in cura Nicole - questo il nome della bimba - è un atto dovuto per eseguire l’autopsia. Gli esami autoptici si svolgeranno nei prossimi giorni nell’ospedale di Brescia ma alla presenza di consulenti esterni nominati dalla procura.

Parma: bimbo muore a 18 mesi. I genitori: aveva la febbre

Ed è di oggi la notizia degli sviluppi relativi a un’altra morte di un bambino di 18 mesi, per ora inspiegabile, a Parma: i genitori lo hanno portato mercoledì in ospedale dicendo che da due giorni il bimbo aveva un po’ di febbre ma i medici del Maggiore hanno potuto riscontrare che al suo arrivo nel nosocomio il piccolo era in arresto cardiaco.

Sul corpo non era presente nessun segno di caduta, di botte o percosse. La procura locale ha aperto un’indagine per morte come conseguenza di altro reato, per adesso senza indagati, riferisce la Gazzetta di Parma.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO